News: Elezioni europee: accordo Parlamento-Consiglio per sanzionare chi viola la protezione dei dati personali – 16 Gennaio 2019

Ci sarebbe un accordo informale tra Parlamento europeo e Consiglio per sanzionare i partiti politici europei che violano deliberatamente la protezione dei dati al fine di manomettere le elezioni europee. Le nuove disposizioni concordate dai negoziatori del Parlamento e del Consiglio in vista delle elezioni di maggio, “sono volte a proteggere il processo elettorale dalle campagne di disinformazione online basate sull’uso improprio dei dati personali degli elettori“. I negoziatori del Parlamento e del Consiglio sembrano aver concordato un progetto di regolamento volto ad introdurre sanzioni finanziarie sui partiti o fondazioni politiche europee che violano deliberatamente le norme sulla protezione dei dati per influenzare o tentare di influenzare l’esito delle elezioni europee.

In pratica, una volta che un’Autorità nazionale di vigilanza decide che si è verificata una simile infrazione e quando l’Autorità per i partiti politici e le fondazioni europee è informata di tale decisione, quest’ultima può attivare la procedura di verifica, che può comportare l’imposizione di una sanzione finanziaria. L’accordo concluso dai negoziatori dovrà essere sostenuto dalla Commissione per gli Affari Costituzionali (il 29 gennaio) e dal Parlamento in seduta plenaria a marzo, nonché dal Consiglio. Il regolamento sarà vincolante e direttamente applicabile in tutti gli Stati membri il giorno della sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’UE.

Centro Studi PNT

Lascia un commento