Il Board sul trasferimento dei dati personali tra Autorità di controllo economiche al di fuori dello Spazio economico europeo

Il 12 febbraio 2019 il Board (EDPB) ha adottato un parere sulla bozza di accordo, sottoscritta dall’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) – in qualità di facilitatrice per i rapporti tra le autorità di controllo finanziarie nell’Area Economia Europea – e l”International Organization of Securities Commissions” (IOSCO), nell’ambito del trasferimento dei dati personali tra le autorità economiche di vigilanza europee ed extra europee. L’obiettivo di tale Accordo è quello salvaguardare investitori o clienti e promuovere l’integrità e la fiducia nei mercati dei titoli e dei derivati, dove il trattamento dei dati personali può presentare molteplici rischi a livello di protezione. Nelle conclusioni il Board ha sottolineato che: l’Accordo, se rispettato, presenta adeguate garanzie per il trasferimento dei dati personali in Paesi terzi non coperti da una decisione di adeguatezza della Commissione europea; in ottemperanza al principio di accountability, ciascuna autorità finanziaria conserverà le informazioni al fine di permetterne il monitoraggio da parte delle autorità di controllo, rendendole disponibili quando richieste. Tali informazioni dovranno includere il numero delle richieste e reclami degli interessati e i dettagli su casi non risolti nell’ambito del meccanismo di risoluzione delle controversie.h

https://edpb.europa.eu/sites/edpb/files/files/file1/2019-02-12-opinion_2019-4_art.60_esma_en.pdf

admin

Lascia un commento