Via libera alla circolazione dei dati fra UE e Giappone – 24 Gennaio 2019

La Commissione europea ha adottato la decisione di adeguatezza per il trasferimento dei dati fra le due economie, risultato di una procedura avviata già nel settembre 2018 e che integra l’Accordo di partenariato economico, in vigore da febbraio 2019.

L’impegno della potenza giapponese nel campo della tutela dei dati personali è stato esplicitato mediante garanzie aggiuntive che si basano su: un insieme di norme integrative, in particolare per quanto riguarda i dati sensibili, l’esercizio dei diritti individuali e l’eventuale trasferimento dal Giappone ad un Paese terzo; un utilizzo necessario e proporzionato nell’utilizzo dei dati nel settore penale e di sicurezza nazionale; un meccanismo di gestione dei reclami inerente l’accesso delle autorità pubbliche giapponesi ai dati dei cittadini europei, sotto il controllo dell’Autorità giapponese indipendente di protezione dei dati personali.

Tale decisione creerà in questo modo, a detta della Commissaria responsabile per la Giustizia, Věra Jourová,” il più grande spazio al mondo di circolazione sicura dei dati”, da cui si auspica che trarranno beneficio non solo i cittadini degli Stati membri, i cui dati verranno trasferiti in Giappone, ma anche le imprese europee, che avranno accesso ad un mercato di dimensioni esponenziali.

Centro Studi PNT

Lascia un commento