Il Garante ritiene la fatturazione elettronica non conforme al GDPR – 20 Novembre 2018

Il Garante esercita per la prima volta il potere correttivo di avvertimento bocciando la fatturazione elettronica, così come delineata dall’Agenzia delle Entrate. Rilevanti e molteplici le criticità evidenziate: trattamento di dati ulteriori rispetto a quelli necessari, tra i quali emergono anche quelli particolari, ai sensi degli artt. 9 e 10 del Regolamento; assenza di misure adeguate, tanto di carattere tecnico che organizzativo, che dimostrano una mancata valutazione dei rischi del trattamento; poca chiarezza nell’individuazione del ruolo degli intermediari, presso cui si concentra una quantità enorme di dati.

https://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/9059949

Centro Studi PNT

Lascia un commento